Per informazioni
Sinthera si occupa di Datacenter, Networking, Virtualizzazione e Servizi Cloud.

CAMPUS NETWORKING EVOLUTION

Nel corso degli ultimi cinque anni, il tasso di cambiamento nel settore del networking è almeno un ordine di grandezza più veloce rispetto alle precedenti due decadi.
Dobbiamo creare il futuro, o il futuro ci formerà in modi che potrebbero non piacerci. Ci aspetta un cambiamento fondamentale in cui le richieste di risorse da parte di nuove applicazioni guideranno massicci cambiamenti nella architetture aziendali e la connettività.

LE TENDENZE CHE DARANNO FORMA AL FUTURO

Consumerization e mobility attraverso il cloud sono le tre tendenze tecniche più importanti che guidano il futuro delle reti IT aziendali.

Prestazioni scalabili rimangono l’asset al centro della scena. Le reti aziendali richiedono più connettività e larghezza di banda rispetto al passato. Raccolta di BigData, pattern matching, e correlazione dei comportamenti fanno parte di una nuova generazione di applicazioni che richiedono grandi connessioni e processori più potenti.

I vendor di device di rete sono concentrati nel fornire switch sempre più veloci, fornitori di server offrono interfacce a 40 GE e 100 GE per i loro prodotti a rendimento più elevato.

Questi cambiamenti richiedono approcci completamente nuovi per le architetture di rete enterprise – diventa sempre più strategico lavorare con le latenze estremamente basse e nessuna perdita di pacchetti o di segnale. Ad esempio, i nuovi dati di mercato ci dicono che le applicazioni per servizi finanziari sono così sensibili che variazioni di pochi millisecondi possono influenzare milioni di dollari di valore di scambio.

Spinti da SDN, NFV, e l’Internet of Things (IoT), i due più importanti sviluppi tecnici che modellano le reti del futuro sono la virtualizzazione di rete e l’astrazione. Una volta che saranno stati sviluppati a sufficienza applicazioni e casi d’uso, queste due tecnologie guideranno il mondo in rete per gli anni a venire.

COME CAMBIERANNO LO SCENARIO ATTUALE

Può sembrare che SDN e IoT siano soluzioni in cerca di un problema, ma la verità è che il loro impatto sulle reti sarà profondo e diffuso non appena il nuovo ecosistema di applicazioni sarà maturo, e CIO e CTO impareranno a guardarli come modelli di business.
Gli utenti si aspettano la stessa user experience: non importano la posizione, il dispositivo o il metodo di accesso. Coerentemente con questo, user experience che andranno in questa direzione distingueranno i vincitori dai perdenti.
I clienti richiederanno ai propri fornitori di servizi enterprise qualcosa di simile alla ‘rivoluzione della musica di MTV’ – “Voglio la mia rete ora, la voglio qui e con la stessa familiare esperienza LAN-like. Quello che succede dietro le quinte è irrilevante e non ho bisogno di conoscerlo.

LE NUOVE REGOLE - Policy Framework

Sarà il network a specificare politiche di accesso sensibili al contesto unificato, Quality of Service (QoS) e parametri di sicurezza, in ambienti altamente dinamici:

Il controllo di accesso basato sui ruoli, tramite workflow sulle reti cablate e wireless.

Il controllo unificato, indipendente e granulare del traffico di rete di accesso.

Le politiche di sicurezza indipendenti da parametri fisici e confini in grado di tener conto di minacce alla sicurezza interna o esterna in tempo reale.

L’allocazione di risorse in modo dinamico e automatico in base alle prestazioni delle applicazioni.

AMBIENTI MULTI-TENANT

Il network del futuro dovrà essere in grado di separare la gestione, il servizio, e controllare il traffico proveniente da traffico di dati.
Il risultato di questa separazione sarà la possibilità per le imprese di configurare reti logiche (virtuali) in modo rapido e dismetterle secondo le proprie necessità in real time.
E, anche se tutte le reti logiche vengono mappate nella stessa rete fisica, ogni rete virtuale sarà un’entità protetta, policy-driven completamente indipendente da ogni altro canale logico. La possibilità di aggiungere servizi o risorse ad una rete virtuale a volontà è esattamente il tipo di scalabilità che ci si aspetta dalle reti di prossima generazione.

Le reti di prossima generazione forniranno piena consapevolezza del contesto su tutta la rete. Il sistema di sicurezza sarà auto-adattivo. Quando comportamenti degli utenti si discostano dalla norma, i protocolli basati su policy bloccheranno automaticamente l’accesso a dati o dispositivi, o avvieranno una o più routine di crittografia dei dati.

WIRELESS

La richiesta di capacità e velocità di trasferimento continuano ad aumentare. Al momento attuale, già la velocità Wi-Fi arriva fino a 10G e oltre, e, con l’eccezione di un paio di applicazioni specializzate, wireless diventerà dominante nel futuro.

I ricercatori stanno sviluppando tecnologie in grado di eliminare interferenze di trasmissione e di consentire a dispositivi radio di trasmettere e ricevere simultaneamente su un singolo canale. Con l’utilizzo di un solo canale per la comunicazione bidirezionale, sarà necessaria la metà dello spettro. Si arriverà a dispositivi più economici, più piccoli, e che operano a velocità di trasmissione dati più elevate, giusto in tempo perché IoT diventi realtà. Questo potrebbe anche consentire ricarica via wireless tramite trasmissione di energia senza fili. Qualcuno parla già di 4K Ultra-HD su reti wireless.

SDN e la virtualizzazione consentiranno a Clienti, rivenditori, ospedali e centri commerciali di acquistare pacchetti Wireless-as-a-Service (WAAS) invece che acquistare e manutenere proprie attrezzature e infrastrutture Wi-Fi.

Presto il network sarà un’utenza come l’acqua o l’elettricità. Nel momento in cui ci si connetterà a una rete, il cloud provvederà a proporre tutta la tua collezione di applicazioni a portata di mano. I meccanismi per la persistenza della sessione saranno integrati nell’infrastruttura di rete allo scopo di fornire una grande varietà di servizi on-demand a valore aggiunto. La trasformazione procederà grazie ad aziende digitalizzate che si uniranno ad altre nella creazione di un ecosistema digitale nazionale e globale.

Una economia completamente nuova basata sulle imprese digitali sta emergendo e l’infrastruttura di rete ne sarà il cuore.

Le reti digitali sono il nuovo business model.

fonte: qui